Benvenuti tutti i provvedimenti che migliorano la qualità della vita

Sono benvenuti tutti i provvedimenti che migliorano la qualità della vita e in particolare quelli legislativi sono sempre da approvare e sostenere con forza.
Pertanto, salutiamo con favore l’approvazione del cosiddetto Decreto Clima, sottoscritto dal Presidente Mattarella il 14 ottobre scorso. Un provvedimento che in questo particolare momento storico era particolarmente atteso e dal quale tanto ci si aspettava. Ma, dopo aver letto il documento ufficiale, che alleghiamo,  una riflessione su questo decreto riteniamo che vada fatta.Senza nulla togliere agli effetti benefici che certamente deriveranno dall’applicazione dei provvedimenti previsti ci tocca sottolineare come sia stata esagerata l’enfasi che ha accompagnato il cammino, l’approvazione e l’emanazione del Decreto.
Infatti, nel leggere il documento tante attese vengono deluse e appare in modo evidente come tante delle azioni previste altro non sono che le necessarie reazioni/risposte alle Procedure di infrazione, avviate dall’Unione Europea nei confronti dell’Italia già nel 2014 e non ancora concluse, che il governo italiano avrebbe dovuto in ogni caso affrontare e alle quali avrebbe dovuto dare necessariamente risposta per non incorrere in sanzioni pecuniarie.
Ma come già detto, riconfermiamo: benvenuti i tutti provvedimenti che migliorano la qualità della vita, ma nel contempo non possiamo che condividere la valutazione diffusa che forse una eccessiva prudenza “politica”, o forse una mal celata riverenza a lobby economico/finanziarie, ha fatto sì che il Decreto nella sua formulazione finale si presentasse, come è stato da più parti evidenziato, “povero” nei contenuti e di scarso coraggio. Come si è altre volte affermato, la salute dei cittadini non si baratta, esigiamo da noi, prima di tutto, e dal Governo maggiore forza e determinazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *